MODALITÀ DI RACCOLTA DEI CAMPIONI DA ESAMINARE

Prelievo del sangue – Presentarsi al laboratorio durante l’orario dei prelievi a digiuno dalle ore 20-22 del giorno prima, salvo diverse indicazioni. E’ permessa la sola assunzione di acqua ed è sconsigliata l’assunzione di farmaci (salvo diversa indicazione medica); da evitare anche intensi sforzi fisici e fumo.

Previo appuntamento è possibile anche effettuare prelievi fuori il normale orario prelievi, in particolare per monitoraggi ormonali, valutazione ritmo circadiano, prelievi post-prandiali.

Prelievo ematico per il Bi-test – Previo appuntamento è possibile effettuare il dosaggio di Fbeta-HCG e PAPP-A tra la 9a e la 13asettimana + 5 giorni di gravidanza ecograficamente accertata (CRL da mm 25 a mm 33). La sensibilità del test è massima se il prelievo viene eseguito tra la 9a e la 10a settimana di gravidanza, per cui è consigliabile eseguirlo in quel periodo. A completamento del test verrà eseguita una ecografia di valutazione della Translucenza Nucale (per via transaddominale e più raramente, quando le immagini non sono chiare, per via transvaginale) tra l’11a settimana + 5 giorni e la 13a settimana + 5 giorni.

Il prelievo può essere effettuato indipendentemente dall’ecografia, se già eseguita portare il referto in visione.

Prenatal Safe® – Previo appuntamento è possibile eseguire l’esame prenatale non invasivo che analizza il DNA fetale libero circolante isolato dalla componente plasmatica del sangue materno. Il test viene eseguito mediante il prelievo di un campione ematico della gestante di almeno 10 settimane. La quantità di DNA fetale circolante dalla 9°-10° settimana di gestazione è sufficiente a garantire l’elevata specificità e sensibilità del test. L’esame valuta la presenza di aneuploidie, alterazioni cromosomiche strutturali e malattie genetiche fetali comuni in gravidanza o specifiche. Il test può essere integrato anche dalla determinazione del Fattore Rh(D) fetale, eseguito su richiesta in gestanti Rh(D) negative, con partner maschile Rh(D) positivo. Per maggiori informazioni la invitiamo a rivolgersi al personale sanitario del Centro che le fornirà l’informativa completa al test di screening.

Creatinina clearance e urea clearence – Presentarsi negli orari di esecuzione dei prelievi a digiuno e con la raccolta delle urine delle 24h (vedi raccolta urine 24h).

Raccolta urine delle 24 ore – Occorre munirsi di un contenitore adeguato che può essere ritirato in laboratorio o acquistato infarmacia. Evitare il periodo mestruale.

Per eseguire correttamente la raccolta:

  • scartare la prima urina del mattino;
  • raccogliere da questo momento in poi, annotando l’ora di inizio della raccolta, tutte le urine che saranno prodotte nelle successive 24 ore incluse quelle del mattino seguente, fino alla stessa ora di inizio

Il contenitore va conservato al fresco per tutto il tempo della raccolta. Questo tipo di raccolta è necessaria per le seguenti analisi: prove difunzionalità renale, metaboliti, quadro elettrolitico urinario e dove espressamente richiesto.

Esame delle urine – Per l’esame delle urine completo, dopo aver lavato accuratamente i genitali, raccogliere un campione delle urine del primo mattino e consegnarlo al più presto in laboratorio durante l’orario dei prelievi. Il recipiente da utilizzare deve essere acquistato in farmacia. Evitare il periodo mestruale.

In caso di richiesta di esame urine con urinocoltura attenersi alle indicazioni dell’urinocoltura.

Urinocoltura – Il paziente non deve aver assunto terapia antibiotica da almeno 7 giorni. Il recipiente da usare per la raccolta del campione di urine deve essere sterile e può essere acquistato in farmacia. Evitare il periodo mestruale. Procedere come segue:

  • eseguire un’accurata pulizia locale;
  • scartare il primo getto di urina;
  • raccogliere quindi l’urina direttamente nel contenitore avendo cura di non toccarne le pareti interne;
  • richiudere il contenitore e consegnarlo al più presto in laboratorio.

Tampone faringeo – Il paziente deve essere totalmente a digiuno, deve inoltre evitare di bere acqua e di lavarsi i denti. Non deve avere assunto antibiotici da almeno 7 giorni.

Tampone nasale – Il paziente non deve aver assunto antibiotici da almeno 7 giorni e non deve aver inalato spray o gocce di alcun tipo.

Tampone oculare – Il paziente non deve aver assunto antibiotici da almeno 7 giorni e non deve aver utilizzato gocce e colliri di alcun tipo almeno dalla sera prima.

Tampone auricolare – Il paziente non deve aver assunto antibiotici da almeno 7 giorni e non deve aver utilizzato gocce endoauricolari almeno dalla sera prima.

Tampone vaginale – La paziente non deve aver praticato terapia antibiotica da almeno 5 gg o terapia locale e deve astenersi dai rapporti sessuali dalle 24 ore prima dell’esecuzione dell’esame.

Tampone uretrale – Il paziente non deve aver assunto antibiotici da almeno 5 giorni e deve trattenere l’urina per almeno 4 ore prima dell’esecuzione dell’esame.

Feci: esame per la ricerca dei parassiti – Raccogliere una piccola quantità di feci (una nocciola) e porla in un contenitore pulito (esistono contenitori muniti di paletta). Il campione non deve essere contaminato da urina. Il contenitore può essere acquistato in farmacia.

Feci: esame per la ricerca del sangue occulto – Raccogliere una piccola quantità di feci (una nocciola) e porla in un contenitore pulito (esistono contenitori muniti di paletta). Il contenitore può essere acquistato in farmacia. Il campione non deve essere contaminato da urina. Evitare il periodo mestruale.

Feci: esame colturale (coprocoltura) – Raccogliere una piccola quantità di feci (una nocciola) e porla in un contenitore pulito (esistono contenitori muniti di paletta). Il campione non deve essere contaminato da urina e va consegnato al più presto in laboratorio. Segnalare se sono in corso terapia antibiotiche. Il contenitore può essere acquistato in farmacia.

Esame del Liquido Seminale (spermiogramma e/o swim-up) – La raccolta può essere effettuata presso i locali dello Studio di Diagnosi Medica o al proprio domicilio. Astenersi dai rapporti sessuali min. 3 gg max. 5 gg prima dell’esecuzione dell’esame. Osservare un’accuratissima igiene prima di raccogliere il liquido. Raccogliere TUTTO il liquido emesso in un recipiente sterile per urine facendo particolare attenzione al primo getto. Consegnare in laboratorio il liquido entro 30 min. dalla raccolta; il campione non dovrà subire escursioni termiche durante il trasporto. Sullo stesso campione può essere effettuata anche la spermiocoltura.

Spermiocoltura – La raccolta può essere effettuata presso i locali dello Studio di Diagnosi Medica o al proprio domicilio. Astenersi dai rapporti sessuali per almeno 24 ore prima dell’esecuzione dell’esame.

Osservare un’accuratissima igiene prima di raccogliere il liquido. Raccogliere TUTTO il liquido emesso in un recipiente sterile per urine facendo particolare attenzione al primo getto.

Se la raccolta avviene presso il proprio domicilio è necessario consegnare in laboratorio il campione entro 2 ore dalla raccolta e avendo cura di non sottoporlo ad escursioni termiche durante il trasporto.

PREPARAZIONE PER ESAMI STRUMENTALI DI SUPPORTO ALLE VISITE SPECIALISTICHE

Ecografia Addominale, Epatica, Pancreatica, Splenica e Renale

Da due giorni prima dell’esame NON assumere frutta, verdura, bibite e bevande gassate, caffè, formaggi fermentati. Il giorno dell’esame rimanere a digiuno (si possono assumere la mattina un bicchiere di thè e due fette biscottate). In caso di meteorismo, è consigliato l’uso di un clistere la sera prima (Sorbiclis).

Ecografia Mammaria, Testicolare, Tiroidea

Non è necessaria alcuna preparazione.

Ecografia Ostetrica

Nei primi tre mesi di gravidanza è necessaria la preparazione come per l’ecografia pelvica. Dal quarto mese in poi, non è necessaria preparazione.

Ecografia Pelvica addominale, Prostatica e Vescicale

Non urinare da due ore prima dell’esame e bere mezzo litro di acqua un’ora prima.

Ecografia Pelvica transvaginale

Di solito non occorre nessuna preparazione. E’ preferibile svuotare la vescica prima dell’esame.

Ecografia Transrettale

La sera prima dell’appuntamento o la mattina stessa (per appuntamenti pomeridiani) effettuare un clistere al fine di svuotare l’ampolla rettale.

Bi- test e Translucenza Nucale

Per il test di screening combinato del I trimestre di gravidanza, concordare gli appuntamenti:

– per un prelievo ematico (dosaggio Fbeta-HCG e PAPP-A tra la 9a e la 13a settimana + 5 giorni di gravidanza ecograficamente accertata (CRL da mm 25 a mm 33). La sensibilità del test è massima se il prelievo viene eseguito tra la 9a e la 10a settimana di gravidanza, per cui è consigliabile eseguirlo in quel periodo. Il prelievo può essere effettuato indipendentemente dall’ecografia, se già eseguita portare il referto in visione.

per l’ecografia di valutazione della Translucenza Nucale (per via transaddominale e più raramente, quando le immagini non sono chiare, per via transvaginale) tra l’11° settimana + 5 giorni e la 13° settimana + 5 giorni.

Il personale in accettazione è disponibile per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Richiedi un appuntamento

Se desideri prendere un appuntamento, puoi lasciare i tuoi dati e verrai richiamato prima possibile; inserendo i tuoi dati dichiari di aver letto la Privacy Policy e acconsenti alla memorizzazione dei tuoi dati nel nostro archivio secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR.